Domotica per anziani e disabili: un aiuto prezioso per le persone a mobilità ridotta

Domotica per anziani e disabili
Scopri come la domotica per gli anziani e disabili può migliorare la qualità della loro vita e quali sono le agevolazioni per disabili 2023. Esplora i vantaggi tangibili dell'automazione, dell'accessibilità e della sicurezza in un ambiente domestico inclusivo e scopri come la domotica può rendere la vita delle persone a mobilità ridotta più confortevole e più indipendente.

La domotica può migliorare la qualità della vita delle persone a mobilità ridotta

Sapevi che la domotica può diventare un importante alleato per le persone con mobilità ridotta e gli anziani?

La domotica è un settore in rapida crescita che automatizza e integra le varie funzioni di una casa come il riscaldamento, la sicurezza, gli accessi, gli elettrodomestici o dispositivi multimediali, per offrire un ambiente più confortevole, sicuro e pratico.

Per le persone con mobilità ridotta, la domotica può essere di grande aiuto, consentendo loro di gestire vari aspetti del proprio ambiente con comandi semplificati: per automatizzare l’apertura e la chiusura di tapparelle, porte e finestre, facilitando la gestione degli accessi e molto altro.

Le sfide delle persone a mobilità ridotta

Per le persone con mobilità ridotta, una serie di attività quotidiane che molti danno per scontate, possono diventare una fonte di frustrazione e dipendenza da altri. Ma per fortuna, queste difficoltà possono essere, almeno in parte, risolte.

domotique personne mobilite reduite
Essere autonomi spesso significa anche passare più tempo da soli.

Ed è qui che la domotica entra in gioco

La domotica è molto più di un congegno per cambiare il colore delle luci o accendere la musica con lo smartphone: si tratta di una tecnologia innovativa che può rivoluzionare la vita delle persone a mobilità ridotta, e non solo la loro: Può trasformare le sfide in opportunità, portando comfort, autonomia e indipendenza!

Come può la domotica aiutare le persone a mobilità ridotta?

Può automatizzare molte operazioni quotidiane

La domotica può automatizzare una serie di operazioni quotidiane, che per le persone a mobilità ridotta risultano particolarmente complesse. Grazie alla domotica, per esempio, diventa possibile aprire o chiudere le tapparelle e porte con un semplice clic o un comando vocale – molte azioni possono essere gestite con maggiore semplicità.

Può rendere la casa più sicura

I sistemi di sicurezza e sorveglianza sono un’altro punto forte della domotica, in particolare per le persone a mobilità ridotta.

Grazie alla domotica, gli impianti di allarme stanno diventando più intelligenti che mai. Dai rilevatori di movimento ai sensori per porte e finestre, tutto può essere integrato e interconnesso e qualsiasi attività sospetta viene segnalata all’istante.

La sorveglianza remota è uno dei principali vantaggi della domotica. Grazie alle telecamere intelligenti, è possibile monitorare la casa in tempo reale dal proprio smartphone o tablet, ovunque ci si trovi. Questo può essere estremamente utile per verificare chi si presenta alla porta. Più che una semplice comodità, la videosorveglianza da remoto può svolgere un ruolo fondamentale per la sicurezza di una persona anziana o a mobilità ridotta: se cade o si fa male, i suoi cari se ne rendono conto tempestivamente possono intervenire subito.

sécurité domotique personnes mobilité réduite
La domotica rappresenta una vera e propria rivoluzione nel campo della sicurezza e della sorveglianza, offrendo alle persone con mobilità ridotta i mezzi per rimanere al sicuro nei propri spazi.

I vantaggi della domotica per anziani e disabili

Più indipendenza

La domotica rappresenta un grande passo avanti per l’indipendenza delle persone con mobilità ridotta: L’automazione e il collegamento in rete di riscaldamento, illuminazione, tapparelle, citofoni, controllo degli accessi e rilevatori di fumo (per citarne solo alcuni) semplifica la loro vita quotidiana e aumenta la loro sicurezza. Ad esempio, possono assegnare i codici di accesso agli operatori sanitari e stabilire così chi può entrare nell’abitazione e quando.

Più qualità di vita

Grazie alla domotica, l’ambiente abitativo è sicuro e confortevole, permettendo agli utenti di concentrarsi sugli aspetti più importanti della vita quotidiana. Grazie all’impianto domotico, possono gestire molti aspetti tecnologici della propria abitazione dal proprio tablet o smartphone – sia da casa che da remoto.

Più inclusione sociale

La domotica promuove anche l’inclusione sociale rendendo più facile la comunicazione con il mondo esterno. Sia i sistemi citofonici intelligenti, che i comandi vocali per chiamare i parenti, permettono di comunicare con la famiglia e gli amici e di partecipare più attivamente alla vita sociale.

Grazie ai progressi della tecnologia, la distanza geografica non è più un ostacolo alla condivisione di momenti con i propri cari. Le videochiamate avviate con un semplice gesto sono ormai un gioco da ragazzi! L’inclusione sociale diventa una realtà accessibile a tutti, trasformando la domotica in un potente strumento per rafforzare i legami e rimanere in contatto con il mondo esterno.

inclusion sociale et personnes à mobilité réduite
La domotica apre nuovi orizzonti alle persone con mobilità ridotta, assicurando una maggiore indipendenza, una migliore qualità della vita e una maggiore inclusione sociale.

Domotica per anziani e disabili: alcuni esempi pratici

Comandi vocali e da remoto

Con i comandi vocali è possibile regolare l’illuminazione e la temperatura, aprire e chiudere le tapparelle o chiedere all’assistente vocale di leggere le notizie del giorno. Inoltre, grazie all’applicazione mobile molto intuitiva, l’ambiente abitativo può essere anche geestito da remoto.

Sensori intelligenti e automazione

I sensori di movimento e di presenza integrati possono rilevare tutti i movimenti dell’utente o di eventuali intrusi.

I rilevatori di fumo avvertono immediatamente, qualora venga rilevato un principio d’incendio all’interno dell’abitazione.

Le telecamere di sorveglianza possono essere utili sia per l’utente quando si trova fuori casa, che per i familiari che vogliono tenere d’occhio, con l’aiuto dell’applicazione Do.App, una persona anziana o disabile che vive da sola.

senior dans smart home
Con l’aiuto della domotica, l’indipendenza e la sicurezza vanno di pari passo

Interfacce personalizzabili

Interfacce user friendly e personalizzabili sono la chiave per una domotica su misura. È possibile personalizzare i comandi e le interfacce in base alle proprie preferenze ed esigenze specifiche. Le interfacce semplificate sono state appositamente progettate per poter gestire le varie funzioni domotiche con facilità dai dispositivi touch.

Le principali agevolazioni per disabili 2023

Le agevolazioni per le persone disabili sono uno strumento importante per favorire la loro autonomia.

Tuttavia, le agevolazioni possono variare di anno in anno. È quindi fondamentale mantenersi informati sulle più recenti manovre fiscali e individuare quali, fra le detrazioni disponibili, sono più indicate nel caso specifico. Qui di seguito vi elenchiamo le agevolazioni in cui rientra la realizzazione di un impianto domotico

1. Bonus barriere architettoniche al 75%

Uno delle agevolazioni a disposizione è quella per l’abbattimento delle barriere architettoniche, che impediscono la libertà di movimento delle persone con disabilità motoria. 

Il bonus, prorogato fino al 31 dicembre 2025, è pari al 75% delle spese sostenute, con un limite massimo che può variare tra 30.000 e 50.000 euro, a seconda dell’edificio in questione. I lavoro che possono essere eseguiti beneficiando del bonus barriere architettoniche sono:

  • la realizzazione di ascensori e montacarichi
  • la sostituzione di gradini con rampe 
  • la creazione di strumenti tecnologici che favoriscono la mobilità interna ed esterna delle persone con disabilità grave
  • la realizzazione di strumenti che, attraverso la comunicazione, la robotica e ogni altro mezzo tecnologico, favoriscono la mobilità interna ed esterna delle persone con gravi disabilità.
  • gli interventi che garantiscono l’accessibilità, l’adattabilità e la visitabilità degli edifici privati e di edilizia residenziale pubblica sovvenzionata e agevolata allo scopo di superare e abbattere le barriere architettoniche.

A titolo di esempio, sono interventi di adattamento che favoriscono l’accessibilità, l’adattabilità e la visitabilità degli edifici ,quelli che utilizzano la domotica per automatizzare:

  • apertura e chiusura automatica di porte esterne motorizzate, anche blindate, dotate di serratura elettronica, portefinestre, cancelli pedonali, cancelli auto, basculanti e sezionali, tramite sistemi di controllo accessi a tag attivo
  • accensione, spegnimento e regolazione di luci, faretti e strisce led mediante sensori di presenza e movimento e sistemi di controllo vocale
  • apertura, chiusura e regolazione di finestre, tapparelle, persiane motorizzate, anche mediante comandi vocali
  • apertura, chiusura e regolazione di porte motorizzate a battente e scorrevoli, anche tramite dispositivi a gestione vocale
  • risposta alla chiamata con attivazione di audio e video e apertura dei cancelli motorizzati tramite un videocitofono a mani libere e comandi vocali
  • chiamata al piano e posizionamento al piano di un ascensore o montacarichi azionato da supervisore domotico attivo su smartphone o tablet applicato alla carrozzina, tramite pulsanti a sfioramento a parete e in cabina o dispositivi di controllo vocale

I beneficiari di questa agevolazione possono detrarre gli importi nella propria dichiarazione dei redditi in cinque anni (cinque quote annuali di uguale importo).

2. Bonus ristrutturazione 50%

La detrazione del 50% è un’agevolazione fiscale che permette di recuperare parte delle spese sostenute in dieci anni, per un ammontare massimo di 96.000 euro, per la ristrutturazione del proprio immobile. Anche questa agevolazione è stata prorogata fino al 31 dicembre 2025 e rappresenta un’ottima soluzione per coloro che vogliono effettuare dei lavori di ristrutturazione per rendere la propria abitazione più accessibile.

  • manutenzione ordinaria o straordinaria
  • restauro
  • risanamento conservativo
  • ristrutturazione edilizia effettuata su parti comuni di edifici residenziali e su singole unità immobiliari residenziali di qualsiasi categoria catastale
  • tutte le funzioni domotiche, non atte al superamento delle barriere architettoniche, godono comunque di una detrazione al 50%

Tra i lavori di ristrutturazione rientra quindi un ampio ventaglio di possibilità: si va, per esempio, dall’installazione di ascensori e scale di sicurezza alla realizzazione e il miglioramento dei servizi igienici, dalla sostituzione di infissi esterni e serramenti agli interventi finalizzati al risparmio energetico, dalla recinzione dell’area privata alla costruzione di scale interne.

Le sfide e i limiti della domotica per le persone a mobilità ridotta

Più indipendenza, più bisogno di sicurezza

Una persona anziana o a mobilità ridotta, che è indipendente e autonoma, è spesso da sola nella propria abitazione. Pertanto è importante che questa persona possa vivere la propria indipendenza in sicurezza. Una protezione a tutto tondo, per esempio, è garantita da rilevatori di fumo, sensori d’acqua (di allagamento) e il monitoraggio delle maniglie delle finestre (sistema d’allarme). Di particolare importanza è il monitoraggio del fornello e forno elettrico, nonché del bollitore. Questi elettrodomestici possono essere automaticamente scollegati dalla rete elettrica quando l’utente lascia l’abitazione. Il sistema domotico sa quando l’utente è in casa o se uscito, se quest’ultimo utilizza una chiave elettronica per gli accessi alla sua abitazione.

Complessità tecnologica

Nonostante gli innegabili vantaggi, un sistema domotico può sembrare complesso da utilizzare e quindi spaventare. In effetti, la configurazione di un sistema domotico richiede una certa conoscenza tecnologica, sebbene le interfacce siano molto intuitive. Per questo motivo, da tempo in tempo l’utente potrebbe avere bisogno di un’assistenza tecnica.

personnes handicapées maison connectée

L’impatto economico di un sistema domotico

Un impianto domotico richiede un investimento iniziale, ma a lungo termine può portare a notevoli risparmi.

I sistemi domotici moderni sono progettati per massimizzare l’efficienza energetica e gli utenti possono ottenere un notevole risparmio sulle bollette. Sensori intelligenti monitorano e regolano automaticamente il riscaldamento e la climatizzazione in base alle reali esigenze, riducendo gli sprechi e ottimizzando il consumo energetico.

Per le persone con mobilità ridotta, che possono avere spese mediche importanti, i risparmi energetici a lungo termine possono tradursi in significativi risparmi economici. Abbassando le bollette della luce e del riscaldamento, la domotica non solo contribuisce a rispettare l’ambiente, ma alleggerisce anche la pressione sul budget familiare.

I vantaggi della domotica per le persone a mobilità ridotta sono innegabili. Dal miglioramento della qualità della vita all’aumento dell’indipendenza, per non parlare del risparmio energetico ed economico, la domotica apre orizzonti promettenti per un futuro più accessibile e confortevole per tutti.

Il futuro della domotica inclusiva

Ingegneri e progettisti stanno lavorando instancabilmente per rendere la tecnologia domotica ancora più flessibile e accessibile alle persone a mobilità ridotta. Si stanno sviluppando sensori più avanzati, interfacce intuitive e sistemi di controllo innovativi per soddisfare le esigenze specifiche degli anziani e delle persone a mobilità ridotta.

L’evoluzione della domotica non riguarda solo la tecnologia in sé, ma anche il modo in cui può trasformare la nostra società. Rendendo le case e gli spazi abitativi più accessibili, la domotica contribuisce a creare una società più inclusiva, in cui c’è posto per tutti.

Sommario

Tutte le ultime notizie sulla domotica sul nostro blog

Leggi qui i nostri articoli blog con novità e info sul mondo delle smart home!

Domotica per anziani e disabili: un aiuto prezioso per le persone a mobilità ridotta
Scopri come la domotica per gli anziani e disabili può migliorare la qualità della loro vita e quali...
11 vantaggi della domotica per i proprietari di case
Stai comprando o ristrutturando casa e stai valutando di installare un impianto domotico? Scopri quali...
I vantaggi della domotica per la tua seconda casa e come gestirla da remoto
Sei arrivato nella tua seconda casa in montagna e ci sono voluti tre giorni per scaldarla? Entrando nella...

Tutte le ultime notizie sulla domotica sul nostro blog

Non perdetevi le novità sulla domotica e seguite le notizie sulla casa intelligente trasmesse dai nostri esperti.